No a voti bipartisan sull'intervento in Libia

Vincenzo Vita Vincenzo Vita Vincenzo Vita Vincenzo Vita

No a voti bipartisan sull'intervento in Libia

Bisogna avere pieno rispetto della risoluzione delle Nazioni Unite, che parla espressamente di

no-fly-zone, di embargo e di aiuto alle popolazioni civili. Non parla certo di una forma di guerra in senso classico del termine.

C’è da chiedersi innanzitutto se la risoluzione dell'Onu sia stata già aggirata o meno. Ecco perché ci sono perplessità da parte di molti di noi - in particolare da parte di quelli che

hanno avuto esperienze nel movimento pacifista e che hanno aderito a tante iniziative per la pace - su cosa fare quando la discussione attorno a questo tema arriverà in Parlamento.

Vedremo i testi. Certamente, io credo, non si dovrà andare a voti bipartisan. Certamente, se vi fosse qualche rischio di ambiguità sul punto della pace e della guerra, ci potrebbe anche essere un dissenso.

 

22/03/2011

 

Se vuoi commentare gli articoli autenticati inserindo in basso l'email con la quale ti sei registrato e la password scelta.
Se non sei registrato clicca qui
E-mail *
 
Password *
 
Commenti
#1 Il mediterraneo (23/03/2011)

Scritto da: Gianni Romeo

Penso che la differenza non stia nella somma dei voti.
Penso che la differenza stia nel modo di fare politica, ossia di progettare il futuro e, nel particolare, di pensare il futuro del Mediterraneo.
Nel bacino del Mediterraneo vivono 1 mld di persone (come in Cina) e le potenzialità sono in gran parte inespresse. Questa persone condividono qualche secolo di storia fatta, mi sia permesso, non solo di scambi mercantili ma anche di scambio di idee e di osmosi culturale. Non dobbiamo avere paura perché per l’Italia, e per il sud Italia in particolare, è una grande opportunità. Una sola parola deve essere bandita: colonialismo politico, economico, finanziario o culturale che sia.
Per il resto è una storia che merita di essere scritta.