PD: SCOLA-ZAVOLI, RIPORTARE VINCENZO VITA IN PARLAMENTO

Vincenzo Vita Vincenzo Vita Vincenzo Vita Vincenzo Vita

PD: SCOLA-ZAVOLI, RIPORTARE VINCENZO VITA IN PARLAMENTO

APPELLO FIRMATO DA DIVERSE PERSONALITA' DEL MONDO DELLA CULTURA (ANSA) - ROMA, 6 GEN - 'La cultura deve tornare ad essere centrale nella politica del nostro Paese, va sostenuta anche in occasione della prossima campagna elettorale, con candidati che si sono distinti sinora nella difesa delle arti, del cinema, dello spettacolo e dell'informazione. Per questo chiediamo con forza che si trovi il modo di riportare Vincenzo Vita nel Parlamento Italiano'. Lo afferma il regista Ettore Scola, primo firmatario con Sergio Zavoli di un appello al Pd, condiviso anche da altre personalita' del mondo della cultura e rilanciato dall'associazione Articolo 21.

'Il tema della cultura, il suo ruolo importante nella formazione della coscienza civile ma anche nell'economia di questo Paese sembra essere sparito dal dibattito politico, mentre i recenti governi si sono distinti in tagli e ridimensionamenti degli stanziamenti, ridotti ormai al piu' basso livello europeo', si legge nell'appello. 'Vincenzo Vita, da parlamentare, si e' invece distinto in questi anni per l'impegno, la sensibilita' ed il lavoro costruttivo a difesa e per lo sviluppo della cultura, dello spettacolo, dell'informazione libera e pluralista, sui media tradizionali e sui new media, accumulando una esperienza che si e' dimostrata utile alla causa dell'Italia bene comune''.

Tra i firmatari, Gianni Amelio, Paola Cortellesi, Ugo Gregoretti, Felice Laudadio, Carlo Lizzani, Ginevra Bompiani, Mariangela Melato, Riccardo Milani, Giuliano Montaldo, Francesco Rosi e numerose associazioni, da Movem'09 all'Anac, da Articolo 21 ad Slc-Cgil al Sindacato critici cinematografici. (ANSA).

 

 

06/01/2013

 

Se vuoi commentare gli articoli autenticati inserindo in basso l'email con la quale ti sei registrato e la password scelta.
Se non sei registrato clicca qui
E-mail *
 
Password *
 
Commenti
#1 adesione appello per Vita in Parlamento (08/01/2013)

Scritto da: Patrizia Pasqualucci

Firmo per Vincenzo Vita in Parlamento!!!
#2 Adesione all'appello per Vita in Parlamento (07/01/2013)

Scritto da: Angelo Zaccone Teodosi

Nella storia dei partiti (e della partitocrazia italiana), si possono trovare centinaia e migliaia di "ingiustizie", così intendendo processi selettivi e decisionali che non hanno premiato l'impegno serio, umano e civile, ma hanno invece stimolato dinamiche carrieristiche di non sempre nobili "professionisti della politica". D'altronde, abbiamo a che fare con un Parlamento che ha visto la nomina di Monti a Senatore a vita, e non di Pannella!!! E provoca un sorriso l'appello promosso da Bertinotti in questi giorni. Ciò premesso, sono convinto che Vincenzo Vita meriti essere cooptato nell'eletta schiera. Indipendentemente dagli schieramenti e dalle ideologie. E' oggettivamente uno dei pochissimi parlamentari italiani che ha dedicato attenzione seria e passione civile alle problematiche della cultura. Aderisco con convinzione all'appello, anche se l'espressione utilizzata da Ettore Scola non mi piace molto ("che si trovi il modo di riportare Vincenzo Vita nel Parlamento Italiano"). Credo che Bersani abbia adeguata strumentazione per valutare al meglio la opportuna cooptazione di Vita, al di fuori di logiche di correnti e fazioni di sorta e di conta di voti in "primarie" che non possono non essere definite se non un esperimento di democrazia. Confidiamo. Grazie per l'attenzione. Angelo Zaccone Teodosi (a.zaccone@isicult.it / www.isicult.it) Roma, 7 gennaio 2013 (postato anche sul sito web di Articolo21)
#3 Vita al Parlamento (07/01/2013)

Scritto da: Gianni Rossi

Aderisco alla campagna per riportare Vita in Parlamento. Non si rottamano così i "cavalli puri" di razza, che hanno competenze, contatti veri con la società civile e i movimenti che in tutti questi ultimi 12 anni hanno fatto sentire la loro voce sui temi e i diritti fondamentali, protando centinaia di migliaia di persone in piazza, mentre anche i partiti "di sinistra" sonnecchiavano o snobbavano temi "spinosi" come conflitto di interessi, antitrust, ecc.
Vincenzo lo conosco da 30 anni e ho potuto stimare negli anni la sua professionalità, competenza e umanità. E' davvero un uomo di "sinistra", un riformista serio, sempre attento alle novità e a recepirne i contenuti più innovativi e "rivoluzionari". Spero che riesca non solo ad essere "ripescato", ma anche ad entrare in Parlamento, altro che tutti quei burocrati, uoimni e donne, che sono stati "nominati" nelle primarie del PD, dove chi non era all'interno di combutte e patteggiamenti, con voti di scambio tra i circoli e gli apparati locali, veniva massacrato. Come è successo appunto a Vincenzo e ad altri bravi politici PD
#4 Appello per Vincenzo Vita in Parlamento (07/01/2013)

Scritto da: Stefano Bordiga

Grande sostegno a Vincenzo Vita perchè possa rimanere in Parlamento, sopratutto per l'enorme e costruttivo lavoro svolto al Senato in tema di informazione e cultura.
Se può servire, io FIRMO l'appello.

Stefano Bordiga
#5 appello per vincenzo vita in parlamento (07/01/2013)

Scritto da: liliana polia

Firmo per Vincenzo Vita in Parlamento. distinto in questi anni per l'impegno, la sensibilita' ed il lavoro costruttivo a difesa e per lo sviluppo della cultura, dello spettacolo, dell'informazione libera e pluralista, sui media tradizionali e sui new media, accumulando una esperienza che si e' dimostrata utile alla causa dell'Italia bene comune''.