Poli Bortone si scusi per insulti alle ong

Vincenzo Vita Vincenzo Vita Vincenzo Vita Vincenzo Vita

Poli Bortone si scusi per insulti alle ong

Vergogna per le parole della senatrice Poli Bortone, il cui sport preferito sembra essere quello del transito da un banco all'altro delle varie forze politiche presenti in Senato, che in occasione della replica alla relazionedi Maroni sui flussi migratori dal nord Africa, ha affermato che le varie Ong non hanno fatto niente nei confronti degli immigrati provenienti dalla Libia perché "come al solito si sono limitati a prendere i soldi anche dalla Ue senza mai rendicontare niente".

Forse la senatrice in vita sua non ha mai fatto volontariato e pertanto non sa di cosa parla. Di sicuro, però, non si può permettere di insultare un mondo senza il quale tanta povera gente, di qualsiasi razza o provenienza, di qualsiasi generazione non avrebbe dove mangiare, dove vivere o addirittura sopravvivere. Ricordiamo alla senatrice che il governo che sostiene spesso è quello che ha ulteriormente tagliato i già ridottissimi fondi destinati alla cooperazione. Chieda, quindi, scusa a tutti i volontari che quotidianamente svolgono il loro preziosissimo lavoro in silenzio e nel rispetto della dignità altrui.

I senatori Pd Manuela Granaiola, Francesco Ferrante e Vincenzo Vita

 

07/04/2011

 

Se vuoi commentare gli articoli autenticati inserindo in basso l'email con la quale ti sei registrato e la password scelta.
Se non sei registrato clicca qui
E-mail *
 
Password *
 
Commenti
#1 Risposta Sen. Poli Bortone (07/04/2011)

Scritto da: Vincenzo Vita

"Non devo assolutamente
scusarmi di nulla. Ribadisco, anzi, la necessita' che si
facciano verifiche sulle attivita' delle Ong". Cosi' la
senatrice di Coesione nazionale, Adriana Poli Bortone,
risponde.